Perlage. I pionieri del Prosecco BIO

Perlage. I pionieri del Prosecco BIO

21Vogliamo iniziare il nostro viaggio nel mondo del Prosecco e delle bollicine parlando di una cantina biologica, Perlage.


Sin dal 1985, la proprietà ha focalizzato l’attenzione sulle dinamiche collegate alle culture biologiche e biodinamiche per questioni etiche, prima di qualsiasi moda o richiesta del mercato. Da quel momento in poi, l’azienda ha sviluppato un’ampia gamma di prodotti, per la maggior parte appartenenti al mondo delle bollicine. 

Si parte dal mondo dei Prosecco DOC, per un cliente maggiormente attento al prezzo ma che non si vuole distanziare da scelte etiche scegliendo dei vini comunque vegani.


La vera passione della cantina si sviluppa nelle etichette provenienti dalla zona DOCG, Conegliano Valdobbiadene e Asolo. Addirittura nella gamma prodotti si trovano anche bottiglie il cui vino è una vera e propria innovazione  


Come ad esempio Animae, vino che il titolare della cantina ci ha descritto come una “Innovazione di processo e di prodotto”. Questo vino è nato dalla decisione di fare un “vino solo vino”, senza solfiti partendo da vini biologici.
Rispetto al Prosecco che ha 1 mese di autoclave (come previsto da disciplinare), questo rimane 4 mesi. Si ottiene un prodotto che, se non spiegato, non viene ricondotto ai Conegliano-valdobbiadene e si pensa più ad un Franciacorta.
Metodo Charmat lungo, al bicchiere si avvicina sorprendentemente per caratteristiche ai metodi classici. Questa innovazione è stata dapprima correlata a necessità legate anche alla conservazione.
La feccia nobile dei lieviti, dopo la lisi, libera delle mannoproteine che sono quelle che danno la cremosità al palato e la persistenza però sono anche dei conservanti naturali. La cantina decise di usare questa metodologia per poterlo conservare anche dopo e preservare la qualità fino alla degustazione. Si ottiene così un vino che ha sentori di lievito e di crosta di pane. Una bottiglia che va degustata in abbinamento al giusto cibo.

I vini della cantina sono venduti nel circuito GDO dedicato al mondo Bio come Ekor e NaturaSì: ottimi punti di riferimento per chi magari si trova lontano e non può visitare la cantina. Vi consigliamo comunque di fare un salto da Perlage per conoscere i titolari e farsi raccontare tutti i dettagli… Oltre a fare scorta di queste ottime etichette, rispettose dell’ambiente e dell’etica.

 
Prossimamente vi racconteremo di altre etichette particolari della cantina ma ora diamo spazio al gusto … e alle bollicine! 

 

 

_________________________________________________________________
Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001. L’autore non è responsabile per quanto pubblicato dai lettori nei commenti ad ogni post. Verranno cancellati i commenti ritenuti offensivi o lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di terzi, di genere spam, razzisti o che contengano dati personali non conformi al rispetto delle norme sulla Privacy. L’autore del blog non è responsabile dei siti collegati tramite link né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.

 

No Comments

Post A Comment

preloader